Come calcolare ed incrementare il tuo engagement? (Guida Gratuita)


L’era del Visual ha spalancato le sue porte e, ormai, la comunicazione efficace si basa soprattutto su messaggi brevi e concisi, dal grande potere persuasivo. 

A questo compito assolvono principalmente le immagini e, quindi, ben si comprende che, a tal proposito, il Social di maggiore successo è chiaramente Instagram

Fotografi, aspiranti tali, gente comune, aziende, tour Operator e chi più ne ha più ne metta sono tutti patiti di Instagram e vanno alla ricerca di apprezzamenti, seguaci ed interazioni per coronare il “sogno” di raggiungere un engagement che si tramuti in un sinonimo di successo. 

Da quando il “social della fotografia” ha introdotto il nuovo algoritmo, la musica è cambiata, come si suol dire. Infatti, avere un engagement elevato significa scalare le posizioni e comparire più in alto possibile, in virtù dei cuoricini, commenti e del gran numero di Follower accumulati. È proprio così: i post che fanno registrare un gran numero di interazioni vengono automaticamente considerati molto apprezzati e di elevata qualità e, pertanto, giudicati meritevoli di comparire prima degli altri.

E allora, è giunto il momento di illustrare, nei paragrafi successivi, cos’è l’engagement, come si può calcolare e quali sono i modi per aumentarlo notevolmente ed ottenere maggiore successo.

Social Engagement: cos’è?

Nel marketing si sente spesso fare riferimento alla parola “engagement” con la quale si intende la capacità che ha una persona, un prodotto, un servizio, un brand e così via di attirare gli utenti e di suscitare in loro emozioni tali da creare una relazione ed un coinvolgimento importanti e duraturi. 

Chiaramente, è importante effettuare la profilazione del consumatore, in modo da conoscere a fondo le sue caratteristiche e le sue preferenze, sulle quali basarsi per mettere in pratica tecniche e strategie che abbiano l’obiettivo di consolidare ulteriormente questo rapporto.

Maggiore è l’input emozionale, maggiore sarà la probabilità che gli utenti siano la tua migliore pubblicità. 

Non solo, l’engagement serve per stimolare i desideri e persuadere i follower mediante la comunicazione di valori, la condivisione di determinati principi e riservando loro un trattamento unico e speciale che contribuisca a far durare questa relazione nel tempo. 

Avere un alto engagement, quindi, assume un significato fondamentale che consentirà di creare un elevato valore intorno ad una determinata persona, oppure marchio, prodotto o a qualsiasi bene di consumo. 

In questo contesto, capirai immediatamente che Instagram è il social più utilizzato – sia dalle singole persone sia dalle aziende – per raggiungere l’obiettivo di incrementare l’engagement. 

Non solo il numero dei follower, quindi, ma anche quello delle interazioni, dei swipe, visualizzazioni e così via che partono dai tuoi seguaci diventano elementi fondamentali ai fini del successo. Soprattutto, deve essere specificato che Instagram registra un importante trend di crescita ed è il social che meglio si presta a garantire il coinvolgimento. Ma so che adesso starai chiedendoti: “Si, va bene tutto, ma come si può calcolare l’engagement e – soprattutto – come si può aumentare?”. E noi non aspettavamo altro che risponderti! 

Engagement: come si calcola? 

Il coinvolgimento emotivo degli utenti che ci seguono può essere – anzi deve essere –   costantemente monitorato e misurato. 

L’engagement può essere rilevato in diverse maniere e secondo determinate valutazioni che permettono di stabilire che operazioni ripetute in merito agli acquisti, visite costanti alla pagina web e la durata della permanenza dell’utente sulle stesse, la frequenza di rimbalzo sono significativi per il calcolo e, conseguentemente, l’incremento dell’engagement, ovvero di quel legame emozionale che viene stabilito con i consumatori.

Diciamo anche che Instagram parte avvantaggiato rispetto ai “colleghi” social Facebook e Twitter: infatti, basti pensare che “pollici alzati e cinguettii” hanno una capacità di engagement che è compresa tra lo 0,5% e l’1% e che niente a che vedere con la concorrenza di Instagram che porta queste percentuali addirittura da un minimo del 3% ad un massimo del 6%.

L’engagement prevede anche la valutazione della crescita sia in merito ai post, sia in relazione ai follower, per come ti faremo vedere.

Post

Partiamo dal presupposto che è più facile a farsi che a dirsi. Se vuoi calcolare il tuo engagement in merito ai post, dovrai compiere precise operazioni. Partiamo con un esempio: supponiamo che tu abbia 5.000 follower e che voglia calcolare l’engagement. Ovviamente dovrai valutare il totale dei Like e dei commenti lasciati sui post che dovrà essere poi divido per il numero dei tuoi seguaci. 

Vediamo allora cosa succede nella pratica: supponiamo che un tuo post abbia ricevuto 270 Like e 30 commenti;

Dovrai sommare gli uni agli altri e quindi:

(270 + 30) = 300 —> totale Like e commenti 

Il numero che avrai ottenuto e che, in questo caso è 300 è dovrà essere diviso per il totale dei follower e poi moltiplicato per 100 che è una costante.

Quindi, per come segue:

(300: 5000) * 100 = 6% —> Engagement 

Secondo questo esempio, l’engagement rilevato per un post sarebbe pari al 6% è, dunque, rappresenterebbe il massimo nella media che fa registrare Instagram.

Per migliorare veramente, dovrai monitorare diversi tuoi post in modo anche da capire cosa i tuoi seguaci apprezzano di più (e quindi quello su cui puntare) e quello che, invece, piace di meno.

Calcolo crescita media sei seguaci del profilo social

Oltre al calcolo dell’engagement, potrai soffermarti sulle percentuali di crescita dei tuoi follower che, nel caso di un profilo “importante” e molto seguito si attestano tra il 6% e l’8%.

Supponiamo, quindi, che i tuoi follower siano 5.000 all’inizio di luglio, mentre all’inizio di agosto diventano 5.400. La percentuale di crescita, in questo caso, viene calcolata con la formula:

Numero dei soli nuovi seguaci: numero dei seguaci totali precedenti * 100

Es. pratico: (400 : 5000) * 100 = 8% —> Aumento percentuale dei follower

Ed arrivati a questo punto, ti starai certamente chiedendo come potrai aumentare il tuo engagement ed ottenere maggiore successo, vero? Te lo spieghiamo subito. Vai al prossimo paragrafo!

Come incrementare l’engagement: soluzioni vincenti 

Effettua i calcoli usando le formule che ti abbiamo indicato e, se rilevi che la tua crescita è al di sotto delle percentuali minime che abbiamo precisato, dovrai correre ai ripari e mettere in pratica tutte le strategie necessarie, al fine di raggiungere i tuoi traguardi e continuare a vedere il segno “+” davanti alla percentuale del tuo engagement. Allora, ora ti illustriamo le tecniche migliori.

Crea interazione

Ricorda sempre che il tuo comportamento influenzerà quello che i follower adotteranno nei tuoi confronti. Ecco perché, spesso e volentieri, vengono premiate sia  la “disponibilità” sia la cortesia. Sarà fondamentale allora, creare interazione con i tuoi seguaci: riserva loro i tuoi like, apprezza i loro commenti e rispondi sempre con gentilezza. Vedrai che il tuo engagement aumenterà notevolmente!

Localizzazione

Tagga il luogo in cui ti trovi ed aggiungilo al post. Questo contribuirà ad incuriosire i tuoi follower che ti seguiranno anche per avere novità, stimolerai la loro curiosità ed il loro interessa e continueranno a seguirti anche per vedere i tuoi spostamenti.

Hashtag

Sono gli identificativi dei post e permettono – tramite la parola chiave usata accanto al cancelletto più famoso del mondo di rendere il post, oltre che categorizzato, anche facilmente rintracciabile da coloro che effettueranno ricerche con quell’hashtag o parola chiave.

Instagram Stories

Altra strategia di successo è quella relativa alla pubblicazione di storie che può aumentare a dismisura il numero delle visualizzazioni. Ottimizza le tue storie e pubblica foto o video che rimangono fruibili solo per 24 ore. Il tempo limite contribuisce a stimolare interesse e curiosità tra gli utenti, molti dei quali – se aggiorni spesso le tue storie – si trasformeranno in tuoi follower.

Crea rete e scambia i follower

Se tratti un tema, vendi un prodotto, un servizio e quant’altro, cerca di ampliare la tua rete di amicizie e muoverti con furbizia. Cerca di raggiungere i profili che pubblicizzano le stesse cose che fai tu e proponi scambi di follower e fai menzionare il tuo account e tu fai lo stesso con loro. 

Conclusioni

Come avrai potuto notare, i social tutto fanno tranne che affidarsi al caso: dietro ogni gestione di un profilo (soprattutto se si tratta di quello aziendale) c’è un lavoro importante e costante, uno studio mirato di strategie e tecniche, la messa in atto delle quali consente di raggiungere l’obiettivo dell’incremento percentuale dell’engagement, secondo la formula che abbiamo indicato. 

Abbiamo visto che l’engagement, tradotto in italiano con il significato di “impegno”, altro non è che il grado di coinvolgimento emozionale, attenzione, considerazione che un utente nutre nei confronti di un marchio o un prodotto e così via. Si tratta di un valore matematico, considerato fondamentale soprattutto per eventuali collaborazioni con altri brand e più è elevata la percentuale dell’engagement maggiore sarà la possibilità di diventare veramente un influencer e di lavorare a stretto contatto con aziende e brand di livello – sia nazionali sia internazionali – e di lavorare bene con il profilo aziendale.

Se ancora non hai calcolato il tuo engagement, è arrivato il momento di farlo davvero: la raccomandazione è quella di segnare i dati rilevati ogni mese o su una agenda oppure su un file da aggiornare mensilmente in modo da avere le idee chiare grazie alle continue verifiche ed al monitoraggio costante della situazione.

Ora che conosci tutti i segreti dell’engagement, non ti resta che portare il suo valore più in alto possibile!

Buona fortuna! 

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Articoli che potrebbero interessarti

[simpay id=”328″]
[simpay id=”321″]
[simpay id=”311″]